«

»

ago 27

swarovski i biologi registrare crescenti

i biologi registrare crescenti quantità di plastica cucciolata nell’artico in alto mare

studi confermano che il doppio i detriti marini giace sul fondo marino oggi rispetto a 10 anni fa.

i biologi registrare crescenti quantità di plastica per l’artico deep sea: studi confermano che il doppio i detriti marini giace sul fondo marino, oggi rispetto a dieci anni fa.

bremerhaven, il 22 ottobre 2012.il fondale marino nel mare profondo artico è sempre più ricca di rifiuti e rifiuti di plastica.come riportato in anticipo la pubblicazione della rivista scientifica on line dell’inquinamento marino, bollettino del dottor melanie bergmann, biologo e mare profondo esperto all’istituto alfred wegener per la ricerca marina e polari nell’associazione helmholtz.la quantità di rifiuti osservato alla awi deep sea osservatorio hausgarten sono più elevati di quelli trovati in un mare profondo canyon, vicino alla capitale portoghese a lisbona.

per questo studio il dottor melanie bergmann ha esaminato circa 2100 fondale foto vicino hausgarten, il mare profondo osservatorio dell’istituto alfred wegener, a est dal canale.questa è la rotta marittima tra la groenlandia e l’isola norvegese spitsbergen “.lo studio è stato spinto da un istinto.guardando attraverso le immagini, ho l’impressione che i sacchetti di plastica e di altri rifiuti in fondo marino sono stati osservati più frequentemente nelle foto del 2011 che in quelli risalenti al periodo precedente.per questo motivo ho deciso di andare in maniera sistematica tutte le foto dal 2002, 2004, 2007, 2008 e 2011, melanie bergmann spiega.

il mare profondo, gli scienziati della hgf mpg gruppo per mare profondo l’ecologia e la tecnologia dell’istituto alfred wegener per utilizzare il sistema di telecamere ofos regolarmente rimosso (oceano del sistema di osservazione durante le spedizioni di hausgarten polarstern).la stazione centrale hausgarten è rimoss swarovski a alla profondità dell’acqua di 2500 metri, 1,5 metri sopra il fondale marino, e tiene una fotografia ogni 30 secondi.deep sea biologi principalmente uso queste foto per documentare i cambiamenti della biodiversità rispetto alle grandi abitanti come i cetrioli di mare, mare gigli, spugne, pesce e gamberi.tuttavia, per melanie b swarovski ergmann hanno fornito prove sempre più profonda dell’inquinamento marino: “rifiuti può essere visto in circa l’uno per cento di immagini dal 2002, soprattutto plastica.nelle immagini dal 2011 abbiamo fatto la stessa scoperta circa il 2% delle riprese.la quantità di rifiuti sul fondale marino è quindi raddoppiata “, lo scienziato.se consideriamo l’intervallo di tempo tra il 2007 e il 2011 l’importo è aumentato di un ordine di grandezza.

a prima vista, il 2% risultato non può causare una gra swarovski nde preoccupazione.tuttavia un raffronto dimostra la reale portata dell’inquinamento nella regione artica deep sea: “l’oceano artico e soprattutto la sua profonda zone di mare è stato per lungo tempo considerato il più remoto e isolato le regioni del nostro pianeta.purtroppo, i nostri risultati confutare questa teoria almeno per l’osservatorio.le quantità osservata sono superiori a quelle registrate da un mare profondo canyon, non lontano dalla capitale portoghese (lisbona “, melanie bergmann spiega.è anche importante ricordare che, secondo recenti ricerche, più rifiuti di plastica si accumula nel mare profondo canyon in pendenza di ambienti, come hausgarten.

melanie bergmann è in grado di determinare l’origine dei rifiuti dalle fotografie da solo.tuttavia lei sospetta che la contrazione e assottigliamento del mar glaciale artico, possono svolgere un ruolo importante.il mar glaciale artico copertura funge da barriera naturale, evitando il vento soffia rifiuti dalla terra verso il mare, e bloccando il passaggio della maggior parte delle navi.il traffico è aumentata notevolmente dopo la nave di ghiaccio coperto è stato restringe costantemente e sempre più.ora assistiamo a tre volte il numero di yacht privato e fino a 36 volte più pescherecci nelle acque circostanti spitsbergen rispetto al pre – 2007, melanie bergmann.inoltre, durante le annuali nidiata conta pulita delle spiagge d swarovski i spitsbergen hanno dimostrato che la nidiata finito ci provengono principalmente dalle attività di pesca.

le principali vittime della crescente contaminazione del fondale del mare profondo abitanti.quasi il 70% del rifiuti di plastica che abbiamo registrato era venuto in qualche tipo di contatto profondo mare organismi.per esempio, abbiamo trovato delle borse di plastica invischiata nelle spugne, attinie insediarsi su pezzi di plastica o di corda, cartone e una bottiglia di birra colonizzati dal mare “,” melanie bergmann.

quando spugne o di altri organismi di sospensione entra in contatto con la plastica, questo può causare danni alla superficie del loro corpo.la conseguenza: gli abitanti dei fondali marini sono in grado di assorbire meno particelle di cibo, crescono più lentamente a causa, probabilmente, riprodurre e meno spesso.respiro potrebbe essere compromessa.inoltre, la plastica contiene sempre additivi chimici, che sono diverse